giovedì 9 febbraio 2012

Dolci di Carnevale: la cicerchiata

Secondo voi chi è il vero protagonista del Carnevale?  Beh! Non voglio subito la risposta: di tempo ne abbiamo! Intanto pensateci!  Una mezza idea l'avrei: il re del Carnevale sono Io. E' ovvio, io non inteso come Sabrina, ma come tutti coloro che partecipano attivamente alla realizzazione ideale e materiale di questo evento e respirano quell'aria che ha il profumo dei colori e dell'allegria. Correggetemi se sbaglio: sul podio farei salire i veglioni in maschera, i carri allegorici, le feste dei bambini e non per ultimo i dolci. I dolci??? Ma, se dopo Natale siamo tutti a dieta! Si avete ragione, ma spiegatemi come si fa a rinunciare a queste delizie?


  
Io questa volta passo, è ovvio, la dieta! E mi tuffo in questi bicchierini contenenti la famosa cicerchiata  in una veste un po' insolita: monoporzione.
                       
                                                                   Ingredienti
                                                             
                                                                   Per la pasta della cicerchiata

                                                                   4 uova
                                                                   4 cucchiai di zucchero
                                                                   4 cucchiai di anice
                                                                   4 cucchiai di olio extra
                                                                   farina q.b.
                                                                   olio per friggere

                                                                   Per il legante e decorazione
                                                           
                                                                   4 cucchiai di miele
                                                                   4 cucchiai di zucchero
                                                                   2 cucchiai di anice
                                                                   confettini colorati

In una ciotola versate la farina, le uova, l'olio extravergine, lo zucchero e l'anice; impastate tutto fino ad ottenere un impasto morbido. Prelevate dal composto una piccola quantità ed allungate a serpentello della grandezza di una matita e tagliate dei pezzetti grossi come una nocciola. Friggete in una padella, nell'olio bollente, sgocciolate e asciugate su fogli di carta assorbente o sulla vecchia carta gialla.
Nel frattempo, in un'altra padella versate il miele, lo zucchero e l'anice; appena questi ingredienti saranno sciolti unite le palline fritte, girando con una paletta di legno fino a quando gli ingredienti saranno ben amalgamati. Sistemate sul vassoio la carta forno e versateci tutto il composto ed ora sbizzarritevi dandogli la forma desiderata (a ciambella, a montagna, a panetto). Io ho versato piccole quantità in bicchierini di plastica, belli da vedere ma poco pratici da mangiare. Se volete fare le monoporzioni vi consiglio i pirottini di carta, comodi per la realizzazione, per un eventuale trasporto e per l'utilizzo.Buon appetito!
    


                                                               

Avete pensato? Avete già decretato il vostro re del Carnevale? Fatemi sapere, potrebbero esserci altri concorrenti che ambiscono a questo titolo e non dobbiamo farceli sfuggire. Cosa ne dite????

Con questa ricetta partecipo al contest ideato da





23 commenti:

  1. Mi prendo un paio di bicchierini grazie slurp!!
    irresistibili
    baci!

    RispondiElimina
  2. Io non rinuncio di certo a queste meraviglie...Ok io eleggo i dolci fritti!!!! e questi chicchini fritti e colorati ragazza risalgono velocemente il podio!!!!Complimenti veramente buoni!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Non ci si può assolutamente rinunciare infatti!! sarebbe un delitto!!! mettono allegria solo a guardarli e la penso esattamente come te: i veri protagonisti sono loro, i dolci! Uno più buono dell'altro! Questi poi, sembrano coriandoli: sono bellissimi oltre che irresistibili!!
    Baci, buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Bellissima l'idea dei bicchierini monoporzione... perchè così saprò come darmi una frenata davanti a tanta delizia ^___^
    Intanto virtualmente ne prendo uno poi cercherò di rifare la ricetta... grazie per averla postata!!!
    Tante gioiose giornate
    nonnAnna

    RispondiElimina
  5. è no.. io queste bontà non rinuncio... anzi mi prendo un paio di bicchierini!!

    RispondiElimina
  6. Mamma mia che bontà questa cicerchiata, il nome non mi dice molto cara Sabrina ma la dolcezza è sicuramente fantastica.
    Buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  7. Ma deliziosa la cicerchiata! L'ho mangiata una volta, ma non ricordo dove!

    RispondiElimina
  8. mia mamma li fa come te...bravissimaaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  9. Evviva il carnevale e i suoi colori!Deliziosi questi dolcetti così tanto buoni, mettono allegria! Ciao

    RispondiElimina
  10. Ma che belle queste monoporzioni, io mi servo, grazie!!!
    Baci

    RispondiElimina
  11. ma che allegria la cicerchiata, bellissime anche le foto!

    RispondiElimina
  12. Sono semplicemente una meraviglia! Che bei colori e quanta dolcezza! Complimenti e in bocca al lupo per il contest! Buon fine settimana! :*

    RispondiElimina
  13. Che meraviglia Sabrina, con queste diventi sicuramente tu la Regina del Carnevale!! Complimenti anche per tutto il tuo delizioso blog: mi sono unita ai tuoi lettori fissi, così da non perdermi le tue prossime realizzazioni! Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  14. buonissima la cicerchiata! :) un vero "must" del carnevale! :) baci, buon weekend! :)

    RispondiElimina
  15. Eccomi svelato un segreto che ambivo risolvere da tempo! Conoscevo il nome, ma non vi avevo mai abbinato la delizia. Può capitare, no, con tutte le ricette che ci sono nel nostro Bel Paese? E mi ritrovo ingolosito come non mai.

    RispondiElimina
  16. Secondo me la cosa più bella del carnevale sono proprio i dolci!
    Goduriosa la tua ricetta!
    Se fai un salto da me trovi un premio che ti riguarda.
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  17. carinissimi! ricordano molto gli struffoli napoletani!
    buona domenica
    spery

    RispondiElimina
  18. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  19. Ciao che bella ricetta!!..ti và di aggiungerla anche al nostro contest?daii ti aspettiamo!!ciaoo

    RispondiElimina
  20. quei confettini risaltano tutta la ricetta!! brava

    RispondiElimina
  21. Ciao grazie mille!dovresti solo inserire il banner nel post..grazie!ciaoo

    RispondiElimina
  22. Adoro la cicerchiata e, avendo anche il marito di Amalfi, mi godo queste perle di sole già da Natale. Chiamali struffoli, chiamali cicerchiata (anche se il profumo dell'anice batte tutto), l'importante è friggere e poi sedersi al tavolo e godere dei sorrisi felici e del sapore gustoso di queste palline.

    RispondiElimina
  23. Adoro la cicerchiata e, avendo anche il marito di Amalfi, mi godo queste perle di sole già da Natale. Chiamali struffoli, chiamali cicerchiata (anche se il profumo dell'anice batte tutto), l'importante è friggere e poi sedersi al tavolo e godere dei sorrisi felici e del sapore gustoso di queste palline.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...