mercoledì 20 novembre 2013

Vincisgrassi alla marchigiana: ricetta tipica delle Marche

Come rappresentante della regione Marche questo mese, per la rubrica L'Italia nel piatto, ho scelto la ricetta dei vincisgrassi o lasagne cotte al forno. L'impasto, a base di uova e farina, dopo essere stato lavorato, steso e lessato viene disposto a strati e condito con un intingolo a base di carne, besciamella e parmigiano.


Ingredienti

per la pasta 
3 uova 
gr. 300 di farina
un pizzico di sale

per il sugo
sedano, carote, cipolla
olio 
gr. 50 di lardo di maiale
gr. 400 di carne di vitello
frattaglie di pollo
gr. 400 di passato di pomodoro
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
sale e pepe
1 chiodo di garofano 
un bicchiere di vino

per condire
1/2 litro di besciamella
gr. 100 di parmigiano reggiano
 1 mozzarella (a piacere)


Per prima cosa prepariamo il sugo che ci servirà per condire le nostre lasagne.
In una pentola versiamo l'olio extravergine, il lardo macinato e facciamo soffriggere insieme ad un trito di carota, sedano e cipolla
.

Aggiungiamo la carne di vitello tagliata a pezzi grossi (tipo spezzatino), le frattaglie e facciamo rosolare il tutto. Spruzziamo con il vino bianco e facciamolo evaporare. Uniamo il passato di pomodoro, il concentrato di pomodoro (o conserva), il sale e copriamo il tutto con acqua calda.




 Lasciamo cuocere per almeno 2 ore a fiamma bassa: il sugo deve "covare", o meglio sobbolire.
Togliamo la carne dal sugo, tagliamola a pezzi piccolissimi, rimettiamola nel sugo e continuiamo la cottura per almeno un'altra ora. Ricordiamoci in ultimo di aromatizzare con un chiodo di garofano.
Nel frattempo che il sugo si cuoce, prepariamo l'impasto per la sfoglia con la farina, le uova ed un pizzico di sale. Lasciamo riposare la massa ottenuta  per mezz'ora dentro un sacchetto di plastica. Stendiamo la sfoglia e senza farla asciugare tagliamo dei grossi quadrati



In una pentola facciamo bollire l'acqua salata ed in una ciotola versiamo dell'acqua fredda. Lessiamo i quadrati di pasta, circa quattro alla volta, fino a metà cottura poi scoliamoli e tuffiamoli nell'acqua fredda. A questo punto poniamoli su un canovaccio per far assorbire l'acqua in eccesso.
Prendiamo una pirofila da forno, mettiamo un po' di sugo, copriamo con un strato di pasta lessata e distribuiamo il condimento: il sugo



la besciamella



il parmigiano reggiano


Ripetiamo l'alternarsi della pasta con i  condimenti per circa 4 strati di pasta. Sull'ultimo strato di pasta mettiamo la besciamella, il sugo, il parmigiano e la mozzarella tagliata a dadini.



 Inforniamo a 200° per circa un'ora fino a quando si è creata una crosta croccante e ben cotta. Sforniamo, lasciamo leggermente raffreddare e tagliamo i nostri vincisgrassi in quadrati pronti per essere serviti. Buon appetito!

Anche in questa occasione ho pensato a tutti coloro che passeranno
a leggere questo post ... ho preparato una porzione tutta per voi!!! 






Un piccolo assaggio di questa pasta decisamente deliziosa


Ora con grande piacere andiamo a vedere che cosa hanno preparato le mia carissime amiche di viaggio. Un viaggio che ci permette di conoscere tantissime ricette tipiche della nostra gustosa Italia. Ogni regione con le proprie tradizioni, i propri gusti e sapori. Forza andiamo!!!

Valle D'Aosta- Fessilsuppu, zuppa di Issime  -  http://cinziaaifornelli.blogspot.it
Piemonte - Tonno di coniglio  http://lacasadi-artu.blogspot.it/
Lombardia - Salàmin e Custine cun le Versehttp://ledeliziedellamiacucina.blogspot.it/
Trentino Alto Adige  - Gulash di manzo alla trentina http://afiammadolce.blogspot.it/
Friuli Venezia Giulia - Minestron de risi e patate -  http://nuvoledifarina.blogspot.it
Emilia Romagna - Ragù alla Bolognese -  http://zibaldoneculinario.blogspot.it/
Liguria - Menestron co-o pesto -http://arbanelladibasilico.blogspot.it/
Umbria -  Porchetta  http://amichecucina.blogspot.it
Marche -  Vincisgrassi alla marchigiana http://lacreativitaeisuoicolori.blogspot.it
Abruzzo -Trippa alla pennesehttp://blog.giallozafferano.it/incucinadaeva/
Molise -Ragù misto di maiale-  http://lacucinadimamma-loredana.blogspot.it/
Lazio - Stufatino alla romana con il "sellero" - http://elly-chezentity.blogspot.it
Campania -Braciola ripiena con l'uovo  - http://www.isaporidelmediterraneo.it/
Puglia - Brasciole alla barese  http://breakfastdadonaflor.blogspot.it
Sicilia - Stracotto alla palermitanahttp://blog.giallozafferano.it/cucinachetipassaoriginal/

27 commenti:

  1. Ne ho sempre sentito parlare ma non l'ho mai provata! dev'essere buonissima! ;)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  2. mi ci butto dentro, posso? assomigliano alla lasagne abruzzesi...bbone!

    RispondiElimina
  3. che vergognaaaaa sono stata 6 anni nelle marche e non li ho mai mangiati!! devo rimediare! però voglio quello di una vera marchigiana!!

    RispondiElimina
  4. Mai provati, ma sono in cima alla classifica delle specialità marchigiane da assaggiare!! :)

    RispondiElimina
  5. No ma l'uscita di questo mese mi sta facendo venire una fame assurda!!! E poi la tua ricetta.... LA VOGLIOOOO!!! Deliziosa davvero, complimentissimi!!!
    un bacione

    RispondiElimina
  6. Ma tu pensa... i vincisgrassi sono le lasagne!! E chi poteva immaginarlo?
    Mi piace scoprire sempre come la ricetta sia sempre qualcosa di diverso da quello che mi immaginavo leggendo il titolo.
    Che devo dirti... se non che le lasagne sono tra le mie preparazioni preferite in assoluto? Le mangerei tutte le domeniche... ma solo se qualcuno me le preparasse... :-)
    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono la stessa cosa!!! la lasagna é fatta con il sugo alla bolognese
      mentre il sugo alla marchigiana ci sono in piu carne di maiale e pollo
      il sapore é differente

      Elimina
  7. Vedi che non sapevo nemmeno io che i vincigrassi fossero le lasagne!!! E qui non posso dire altro che sono ottime!!! Ne sono golosa!! Un bacio

    RispondiElimina
  8. Oltre ad essere un piatto a lunga cottura è una vera delizia per il palato e per gli occhi.Un piatto ricco e saporito!!!!

    RispondiElimina
  9. sembra delizioso e indubbiamente molto saporito, non amo molto le frattaglie ma qui credo non si sentano troppo forti come gusto

    RispondiElimina
  10. un bel timballo di pasta, un po' diverso e più sostanzioso delle lasagne che preparo di solito, a presto

    RispondiElimina
  11. Io adoro le lasagne, di ogni tipo, e queste mi hanno messo una fame! Sarà anche l'ora ma io credo proprio siano eccezionali!!! Paola

    RispondiElimina
  12. Carissima io mi autoinvito, tropp complessa per me preferisco gustare la tua pronta. Buona serata

    RispondiElimina
  13. A ogni immagine un rivolo di bavetta all'angolo della bocca si allungava sempre più... Che golosa che sono! Ma che tentatrice che sei tu, però!!

    RispondiElimina
  14. Che super ricetta, Sabri, sei stata bravissima! Un bacione a presto

    RispondiElimina
  15. Un post dove ci fai rimanere con la bocca aperta...
    Troppo gustose ed eseguite ad opera d'arte.....

    RispondiElimina
  16. ecco che cosa erano i vincisgrassi .... non avevo idea, pensavo una pasta dalla forma stranissima.... che bella questa rubrica, stiamo sempre ad imparare... grazie e complimenti!

    RispondiElimina
  17. Sabri è...uno spettacolo!!!!Questo è un signor pranzo anche per Natale!!! Bravissima !!!un bacione

    RispondiElimina
  18. oddio che fame!!! una teglia intera mangerei!!! buonissima!!

    RispondiElimina
  19. mai mangiate, forse perchè ancora non sono mai stata nella Marche, ma hanno un aspetto favoloso, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  20. eh ma questo è proprio un piatto della festa! le lasagne le adoro e le tue con quel sugo prelibato sono una vera ghiottoneria!
    bacioni

    RispondiElimina
  21. Mmmm... mi sembra buonissima! Complimenti per le tue ricette che sono sempre fantastiche! ;)

    RispondiElimina
  22. Ma sono le lasagne ?! :) le adoroooooooooooo :) Le tue hanno un'aspetto fantastico

    RispondiElimina
  23. Variante interessante..per rispettare la tradizione però, i veri vincisgrassi vanno conditi con normale ragù alla marchigiana in più strati (di solito sono sei) mentre l'ultimo va condito col sugo rimasto mescolato alla besciamella. Nulla di più semplice..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo Fabio é esatto!! ma bisognerebbe mettere anche nel fondo della teglia l'impasto di besciamella e sugo

      Elimina
  24. Vedendo mia nonna ho imparato a fare i vincisgrassi, é come la ricetta dice ma con una piccola differenza metteva alla fine uno strato di besciamella e sugo mischiati insieme, una sfolgia di pasta a coprire il tutto con un leggero strato di sugo che normalmente si bruciava ( io ne ero goloso ) poi a fine cottura la toglieva

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...