domenica 16 novembre 2014

Il tartufo e la 49° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna: prodotto tipico delle Marche

Sono ancora inebriata dal profumo intenso del tartufo che si è respirato in questi ultimi giorni ad Acqualagna, definita capitale del tartufo. Anche quest'anno si è rinnova la magia di un evento, ricco di tante iniziative e capace di attirare e conquistare tantissimi appassionati.



Oggi niente cucina, niente ricette anche se in realtà vi voglio fare assaggiare, anche se solo virtualmente le tagliatelle con il tartufo di Acqualagna.




 Mentre assaporate le tagliatelle voglio condividere con tutti voi alcune semplici nozioni, frutto di una piccola ricerca.
Il nome tartufo viene dato a diversi funghi dal corpo fruttifero ipogeo appartenenti alla famiglia delle Tuberacee. Crescono sottoterra e sono difficili da trovare: per questo scopo sono utilizzati cani appositamente addestrati. Esistono diverse varietà tra le quali: il tartufo bianco e il tartufo nero. Il primo è il più pregiato: di colore chiaro con una forma irregolarmente tondeggiante e bitorzoluta. Solitamente si consuma crudo, affettato a lamelle sottili per insaporire preparazioni semplici come le tagliatelle all'uovo, risotto bianco o uova al tegamino.








 Il tartufo nero ha invece una crosta ruvida e scura, quasi nera , con un aroma meno intenso e complesso ed è meno pregiato di quello bianco. Il suo profumo, persistente e raffinato risulta rafforzato dalla cottura quindi si aggiunge in fase di preparazione e non a finitura a diversi piatti. Esistono altre varietà: il tartufo nero estivo o scorzone, il tartufo nero invernale, il tartufo nero liscio e altre meno pregiate. Durante l'acquisto i tartufi debbono essere sodi, compatti, elastici ma non gommosi. I tartufi freschi si conservano in fondo al frigorifero nello scompartimento verdure, chiusi in un vaso e avvolti singolarmente nella carta assorbente. La conservazione massima dei tartufi è di 10 giorni e si possono anche congelare








Per prepararli dopo averli puliti con una spazzolina o con uno straccio, si tagliano a lamelle sottili, possibilmente con l'apposito affettatartufi.

Vi lascio con alcune immagini che ho scattato durante la 49° Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna che anche quest'anno ha saputo promuovere e valorizzare anche tantissimi altri prodotti agro-alimentari della nostra terra: vini, olio, salumi, formaggi e miele.








Il tutto affiancato da tantissimi laboratori di arti e mestieri








Vi lascio con un suggestivo scorcio di Acqualagna  


Con piacere includo questo post nella rubrica l'Italia nel piatto che ha come tema "I doni del bosco" e nel frattempo andiamo a vedere cosa hanno preparato i miei amici di viaggio enogastronomico italiano
Trentino-Alto Adige: Crostatine ai funghi mi sti di bosco

Friuli-Venezia Giulia: Strùcul di mont 
Lombardia: Foiade di castagne ai funghi porcini
Veneto: Budin con la farina de maròn
Liguria:  tocco de funzi  
Emilia Romagna: Tagliatelle di castagne con sugo di funghi 
 Lazio: Frittelle di castagne e mele
 Toscana: Necci
 Marche:  Il tartufo e la 49° fiera nazionale del tartufo bianco di Acqualagna
 Abruzzo:Funghi all'Abruzzese
 Molise: Zuppa di lenticchie di Capracotta e castagne 
 Umbria: Costolette d'agnello con roveja e tartufo 
 Basilicata: Polpette al vino rosso con cardoncelli e lampascioni in agrodolce
 Calabria: Il castagnaccio dei monti Reventino, Tiriolo, Mancuso



19 commenti:

  1. Wow...le foto parlano da sole...che meravigliosa fiera!!! Mi sembra di sentirne i profumi... brava, complimenti!

    RispondiElimina
  2. Quante belle foto e chi sa quanto buono è il tartufo. Io posso dire che per ora non sono riuscita ad assaggiarlo per che ha un costo non indifferente. Arriverà anche per me il giorno a sentire il buon gusto .... Intanto mi godo la bellezza di queste foto e delle tagliatelle semplice e profumate al tartufo ! Buona domenica !

    RispondiElimina
  3. Come vorrei essere li.... amo il tartufo... foto meravigliose!
    Complimenti

    RispondiElimina
  4. Meraviglioso post Sabri, una vera e propria guida per chi volesse assistere a questa fiera il prossimo anno! Complimenti!!! Un bacione

    RispondiElimina
  5. Un bellissimo post Sabri, complimenti, peccato dovermi accontentare delle immagini di quei meravigliosi tartufi....

    RispondiElimina
  6. Un post turistico davvero esaustivo sul tartufo, bellissime le immagini di questa fiera e ne immagino i profumi inebrianti di questo eccellente prodotto del bosco !
    un bacione

    RispondiElimina
  7. Ho recentemente avuto la fortuna di assaporare, in un ristorante della mia zona, il tartufo marchigiano su uno strepitoso piatto di ravilini!

    RispondiElimina
  8. Io amo il tartufo e in questo periodo abbiamo partecipato ad un sacco di sagre(noi col nostro banco di formaggi) e ogni volta venivo a casa con salsine varie,tartufini,olio mmmmm grazie

    RispondiElimina
  9. una meraviglia direi! mai visto il bianco, il nero ho avuto modo di assaggiarlo, profumo e sapore intenso molto particolare e buono

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia! Un piatto strepitoso!!! Mi è capitato soltanto una volta di assaggiare il vero tartufo in vacanza in umbria. Un profumo indimenticabile!
    Sei bravissima!!!
    Buona settimana
    Rosa

    RispondiElimina
  11. Bellissime immagini e che dire del tartufo? Un'eccellenza della cucina italiana per profumo e sapore.
    Buon lunedì.

    RispondiElimina
  12. che foto meravigliose, deve essere una fiera stupenda, grazie per avermela fatto conoscere

    RispondiElimina
  13. Bel post da cui trapassano profumi, paesaggi e sensazioni. Brava!

    RispondiElimina
  14. Un post interessante con foto meravigliose!

    RispondiElimina
  15. Grazie per averci portato con te a questa fiera, che conoscevo di nome , ma a cui non ho mai partecipato.
    Da fan sfegatata del tartufo ( che metteri ovunque, anche nel caffè!) non posso che sperare di partecipare, prima o poi e inebriarmi del profumo di questa meraviglia della natura.

    RispondiElimina
  16. Che belle foto e quanti bei colori!

    RispondiElimina
  17. bellissima manifestazione, magari l'anno prossimo potrei farci un salto, le tagliatelle al tartufo fantastiche.
    Baci Miria

    RispondiElimina
  18. bellissimo questo evento, io adoro il tartufo! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  19. ma che bello il tuo reportage... e poi non sapevo di potesse congelare..grazie delle informazioni!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...