martedì 16 dicembre 2014

Petrali: ricetta tipica della Calabria


Non mi sembra vero, ma tra una ricetta e l'altra, siamo giunti all'ultimo appuntamento del 2014 della rubrica "L'Italia nel piatto". Visto che siamo a ridosso delle festività natalizie il tema è "Ti regalo una ricetta". Si tratta semplicemente di uno scambio di ricette tra noi bloggers che rappresentiamo le regioni italiane ... nel piatto. 
Io sono stata molto fortunata e insieme a voi preparerò una ricetta tipica della Calabria proposta da Barbara Froio nel suo blog "Il mondo di Rina". E' ovvio ... vi invito alla sua visione, per poter gustare tutti i sapori e i colori di una regione italiana ricca di tradizioni, storia ed una natura incontaminata.
Tra tante ricette ho scelto "i petrali", tipici dolci della città di Reggio Calabria. L'origine di questi dolci è incerta e la tradizione vuole che la ricetta sia opera di un prete e la sua perpetua: da qui il nome originale di Pretali. Sono comunque dei dolcetti preparati con ingredienti semplici e poveri che le famiglie contadine preparavano con quello che avevano in casa ed in primis i fichi, che in Calabria crescono in abbondanza. Vengono raccolti in estate e fatti essiccare al sole sulle stuoie di canne e poi conservati per essere consumati durante l'inverno.  

P   E   T   R   A   L   I






Ingredienti

Pasta frolla

gr 500 di farina 00
gr 150 di burro
gr 150 di zucchero
2 uova grandi
1 bustina di lievito
buccia grattugiata di un mandarino 

Ripieno
gr 300 di fichi secchi
gr 100 di mandorle
gr 100 di noci
gr 150 di uva passa
2 cucchiai di cacao amaro
buccia di mandarino grattugiata
un bicchiere di vino cotto
caffè amaro
2 cucchiai di marmellata d'uva
2 cucchiai di miele
un pizzico di cannella
chiodi di garofano


Tagliamo il picciolo ai fichi secchi, tagliuzziamoli finemente ed insieme all'uva passa poniamoli a macerare nel vino cotto. Maciniamo la frutta secca, le noci, le mandorle insieme ai chiodi di garofano e alla cannella


In un tegame versiamo la frutta secca, l'uva passa, i fichi leggermente strizzati, il cacao, il caffè, il miele, la marmellata d'uva e infine la scorza del mandarino grattugiato. 




Amalgamiamo il tutto e cuociamo a fiamma bassa per circa 20 minuti. Otteniamo un impasto scuro, omogeneo e profumato che lasciamo riposare per una notte. In questo modo tutti i sapori e gli odori avranno la possibilità di legarsi tra di loro. Qualora l'impasto risultasse troppo asciutto e duro aggiungiamo del vino cotto. Nel frattempo prepariamo la pasta frolla nel metodo tradizionale. Mescoliamo tutti gli ingredienti e lasciamo riposare per mezz'ora l'impasto ottenuto. Trascorso questo tempo tiriamo una sfoglia non molto sottile e realizziamo dei dischi con l'aiuto di un tagliabiscotti di forma rotonda. Al cento di ogni dischetto poniamo un cucchiaino di ripieno, sovrapponiamo i lembi e chiudiamo realizzando la forma di una mezza luna. 


Sigilliamo bene i bordi e sistemiamo i petrali sulla teglia rivestita con carta forno. Pennelliamo con il tuorlo d'uovo leggermente sbattuto 


e decoriamo con i diavolini colorati


Inforniamo a 180° per 15/20 minuti circa. Sforniamo e buon appetito! 





Ed ora tutti all'assaggio di questi gustosissimi dolcetti ed un particolare ringraziamento a Barbara che mi ha permesso di respirare l'aria della sua bella regione. 












Andiamo ora a vedere cosa ci hanno regalato i miei amici di questo meraviglioso viaggio enogastronomico che ci permette di conoscere la nostra bella e buona Italia.

Trentino-Alto Adige:  Gli spaghetti della vigilia a Palma Campaniahttp://www.afiammadolce.it/2014/12/spaghetti-della-vigilia-palma-campania.html
Piemonte: 
Toscana: Tozzetti ai pistacchi, ricetta del Lazio http://acquacottaf.blogspot.com/2014/12/tozzetti-ai-pistacchi.html
Abruzzo:Frustingolo ricetta tipica delle Marche



17 commenti:

  1. Beh splendide foto come sempre Sabri, magnifico post e..ricetta ottima della nostra Barbara!!!Complimenti a entrambe!

    RispondiElimina
  2. Che brava che sei stata, sono divini e le foto meravigliose, complimenti!

    RispondiElimina
  3. Con quel ripieno, non possono essere che molto buoni ! Buon proseguimento di giornata !

    RispondiElimina
  4. Se ne preparano di simili anche in Sicilia! Sono sicura che il sapore ti avrà conquistata, complimenti!

    RispondiElimina
  5. Sei stata bravissima Sabri, hai scelto una ricetta molto golosa e l'hai riprodotta proprio bene! Ti auguro buone feste e un Natale pieno di luce :)

    RispondiElimina
  6. Complimenti Sabrina, le tue foto valorizzano ed esaltano maggiormente la bontà dei miei, anzi dei nostri petrali. Bellissima l'idea di scambiarci le ricette, lo dovremmo fare più spesso. Un abbraccio e buona giornata.

    RispondiElimina
  7. Aono stupendio questi dolcetti e racchiudono i profumi del Natale di una volta.
    Splendide foto e bellissima atmosfera

    Auguri di buone feste

    RispondiElimina
  8. Bellissimo post e meravigliose le fotografie!
    Auguri!

    RispondiElimina
  9. un ripieno goloso anche se semplice, complimenti per le foto sabrina, stupende

    RispondiElimina
  10. Complimenti Sabrina i petrali calabresi ti sono venuti perfetti .
    Buon Natale
    A presto

    RispondiElimina
  11. Ma quante foto meravigliose sto vedendo in questo viaggio culinario...anche le tue sono bellissime! Complimenti per la ricetta!!! Kiss

    RispondiElimina
  12. questi dolci tipici calabresi mettono tanta allegria sulla tavola delle feste e tu sei stata bravissima a riproporli!
    unbacione

    RispondiElimina
  13. ottimi dolcetti, non solo buoni, ma anche deliziosi alla vista con quei simpatici confettini!!! a presto!

    RispondiElimina
  14. Purtroppo l'assaggio per noi è puramente virtuale. Un'altra delle ricette che non tutta Italia conosce e mi piacerebbe che un giorno qualcuno le contasse per conoscerne il totale. Ritengo sia una fatica di Tantalo e quindi io non mi ci metto.

    RispondiElimina
  15. Questi li ricordo: la ricetta presentata proprio per le feste, ottima scelta: hanno attirato anche la mia attenzione e visto il risultato mi sembrano anche "fattibili"! Ci provo baci cri

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...