lunedì 4 giugno 2012

Pane casereccio

Se qualcuno mi avesse detto che quest'avventura sarebbe stata così coinvolgente non ci avrei certo creduto. Di cosa parlo? Ma dell'iniziativa che vede coinvolte le regioni italiane con i loro piatti tipici: ogni settimana un tema diverso. Questa settimana l'argomento trattato è ... ma non sentite il profumo che proviene delle nostre cucine ... inconfondibile: il pane. Cosa ne dite se andiamo insieme a vedere cosa hanno realizzato le mie amiche di viaggio? Sono curiosa di vedere cosa hanno sfornato le loro menti: forza andiamo!!!


CALABRIA:    U pani duru       di Rosa ed Io
CAMPANIA:       Pane cafone    di Le Ricette di Tina
SICILIA: Polpette di pane di Cucina che ti Passa
TOSCANA:  Pappa al pomodoro   di Non Solo Piccante

LOMBARDIA:   La michetta  di L’Angolo Cottura di Babi
VENETO:   La ciopa  di Semplicemente Buono
FRIULI VENEZIA GIULIA: Biga servolana di Nuvole di Farina
PIEMONTE: Grissini Torinesi Stirati  di La Casa di Artù
EMILIA ROMAGNA: La coppia ferrarese di Zibaldone Culinario
TRENTINO ALTO ADIGE:   Pam de molche e Treccia al grano saraceno   di A Fiamma Dolce
PUGLIA: Le Pucce uliate  di Breakfast da Donaflor
LAZIO:   Le rosette romane   di Chez Entity
LIGURIA: panchcutto di Un'albanella di Basilico 
UMBRIA: Pan Nociato di Todi  di 2 Amiche in Cucina  
MARCHE: Pane casereccio  di La Creatività e i suoi Colori
ABRUZZO: Pane di patate  di In Cucina da Eva  


PANE CASERECCIO


Abito a due passi da un panificio e nel mio negozio vendo anche il pane, ma quando ho saputo che questa settimana dovevano affrontare il tema del pane non ho saputo resistere. Avrei potuto farvi vedere i vari formati presenti nei nostri panifici con tutte le varianti possibili, con le olive, con le noci, con il sesamo, con i cereali ma il mio pensiero è stato assalito dal desiderio di realizzare un pane mio, un pane casereccio, che mi riporta al ricordo delle mie visite alla mia bisnonna. Ero una bambina e il tempo ha sbiadito i ricordi ma certi sapori e profumi sono rimasti ben impressi. Rivedo ancora una grande cucina con il camino, la stufa a legna, la madia, un tavolo di legno massiccio: era tutto enorme! Solo lei era piccina, la mia bisnonna con il suo grembiule a fiorellini e il fazzoletto in testa. Immancabilmente ad ogni visita andava in cantina a prendere il prosciutto ed iniziava a tagliare a fette sottili fino a riempire un vecchio piatto di porcellana e da sotto la madia magicamente estraeva uno strofinaccio da cucina che conteneva una filetta di pane casereccio. Sono passati quarant'anni e ancora ricordo il profumo di quel pane con il prosciutto: era una grande festa! Oggi proverò a realizzare questo tipo di pane molto semplice e con la caratteristica di non contenere sale quindi insipido.





                                                                       Ingredienti

                                                                       Per la biga

                                                                       gr. 200 di farina
                                                                       gr. 60 di acqua
                                                                       gr. 5 di lievito di birra

                                                                       Per l'impasto del pane

                                                                       gr. 800 di farina 0
                                                                       gr. 350 di acqua
                                                                       gr. 25 di lievito di birra

Per prima cosa prepariamo la biga impastando in una ciotola la farina con l'acqua e il lievito ottenendo un impasto molto morbido e liscio. Copriamo e lasciamo riposare il tutto ricoperto con un panno di cotone leggermente umido per circa 8 ore. Trascorso questo periodo aggiungiamo gli ingredienti per l'impasto del pane: la farina, l'acqua, il lievito di birra ed impastiamo il tutto fino ad ottenere una massa liscia ed asciutta che lasceremo lievitare per un'ora in un luogo caldo e a riparo da correnti. Formiamo quindi 2 filoni dalla pezzatura di gr. 500 e lasciamo lievitare nuovamente per un'ora circa.



Incidiamo la parte superiore con la lama di un coltello con un taglio verticale e con tagli in diagonale. Inforniamo in forno a 200° per circa un'ora. Sforniamo ... lasciamo raffreddare e buon appetito!


Questo tipo di pane è molto buono per accompagnare qualsiasi piatto: la zuppa di pesce, i fagioli con le salsicce, tutti i tipi di affettati; è ottimo per realizzare qualsiasi tipo di bruschetta, sia nella versione calda che fredda, con le verdure e con i formaggi


o semplicemente con olio, aceto, sale e pepe: la famosa pimpinella alla fanese.

33 commenti:

  1. ti è venuto meraviglioso questo filone!

    RispondiElimina
  2. fameeee! ora si mi è venuta ancora più fame! e come dice papà il pane con il prosciutto di campagna! ovvero i pomodori! complimenti ciao da In cucina da Eva

    RispondiElimina
  3. Delizioso questo filone, molto simile al pane di Terni che io adoro proprio per la sua insipidità!! Mi piace da morire quella bella crosticina croccante e ne mangerei volentieri un bel pezzo anche a quest' ora!! Bravissima e complimenti per l' idea che avete avuto questa settimana!!

    RispondiElimina
  4. Tesoro ma che bella idea quella di fare poi il pane del ricordo ....il più buono ....il più bello!!!!!!
    Grazie cara per averlo condiviso e guarda sono riuscita a vedere tutta la scena...quanta dolcezza
    Un bacio e buona settimana
    E ancora GRAZIE!

    RispondiElimina
  5. ciao, molto simile al pane della nostra regione, siamo così vicini, ti è venuto una meraviglia, baci

    RispondiElimina
  6. un ottima riuscita la tua pagnotta.. e scommetto anche molto buona...
    che dire fare il pane in casa e una vera soddisfazione..
    lia

    RispondiElimina
  7. Devo dire che la tua pagnotta è davvero stupenda!!! ed immagino anche la sua bontà!!! sei davvero brava!

    RispondiElimina
  8. Il tuo pane è bellissimo e sicuramente buonissimo!!! E il ricordo della tua bisnonna è ancora più bello!!!
    Brava!!!
    Baci

    RispondiElimina
  9. Ma è stupenda questa enorme pagnotta!!! Grazie per aver condiviso, post bellissimo. Un bacio e buona giornata, Babi

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia questa pagnottona!!!!Sei stata davvero bravissima Sabrina!complimenti!!!!!un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Che bello avere tanti ricordi legati all'infanzia e alla famiglia! Anche a me spesso succede di "rivedere" la mia bisnonna quando preparava il sugo ... Era una donna grande, buona e sempre sorridente...
    Complimenti per il tuo meraviglioso pane!

    RispondiElimina
  12. Complimenti...in questi giorni ho visitato molti blog con ricette sul pane tutte meravigiose

    RispondiElimina
  13. è bellissimo il tuo pane ei tuoi ricordi gli danno una valore ancora più grande. Bravissima, un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Anche dall'aspetto questo pane dimostra tutto il suo valore più profondo. Sembra davvero fantastico e con un profumo invitante.
    Brava!

    RispondiElimina
  15. wowww che incantevole visione!!fantastico cara complimenti!!!un bacioneee

    RispondiElimina
  16. Ci ho lasciato il cuore, l'anima e tutta la "coratella" davanti a queste immagini e alla storia che ci sta dietro!!! Bel pezzo di casereccio!!! E sai che scarpette ci tirerei fuori!!!

    RispondiElimina
  17. Che bontà non ci sono parole! bravissima bacioni
    ^_^

    RispondiElimina
  18. eh si come la immagino la tua nonnina...con quel pane favoloso...quel prosciutto profumato...e tu le hai fatto davvero onore a riprodurre questo pane buonissimo!
    bacioni

    RispondiElimina
  19. I profumi e i sapori di quando si è piccoli sono indimenticabili...capita anche a me, poi di solito con le nonne si aveva un rapporto speciale e anche questo comporta a mantenere inalterati certi ricordi, splendido il tuo pane grande e buono....un bacione e bravissima!
    Se poi ci vuoi fare una carrellata di foto sui pani tipici della tua zona io te ne sarei grata...

    RispondiElimina
  20. Ci credo che quel ricordo è rimasto fisso nella tua mente, anche io ricordo le cose preparate dalla mia nonna, come un dono speciale che mi ha fatto la vita. Grazie per averci regalato un bel ricordo oltre che questo bel pane! Un bacio

    RispondiElimina
  21. Ciao, Sabrina, bentrovata questo pane ti è venuto una meraviglia, da provare!Ti seguo così non ti perdo di vista..a presto.

    RispondiElimina
  22. Che gran bella carrellata regionale questa settimana e che arte quella della panificazione!!!

    RispondiElimina
  23. Questa iniziativa del viaggio attraverso le regioni italiane mi è piaciuta sin da subito, un modo per unire l'Italia attraverso il suo buon cibo, cogliendo le sfumature e le usanze che ne caratterizzano la diversità, dal nord a sud di questa nostra bellissima terra. Come sai anche in Toscana usiamo il pane "sciocco" ed è quello che preferisco, anche se devo dire che di pane e derivati sono una vera maniaca, quindi mi piacciono proprio tutti. Dal salato al casereccio ai panini...
    Le tue parole sulla tua bisnonna mi hanno rimandato con la mente a sapori e usi del nostro passato, me la figuravo davanti ed è stata davvero una bella immagine.
    A presto

    RispondiElimina
  24. Che bello questo pane! Sei stata bravissima! Voglio sperimentare anch'io anche se credo che non sarà facile!

    RispondiElimina
  25. mi sembra di sentire il profumo del pane

    RispondiElimina
  26. This is so sweet! what do you say about following each other?:X

    FashionSpot.ro

    RispondiElimina
  27. Ciao Grazie per la visita mi ha fatto piacere...compliemti questa iniziativa è davero molto interessante..peccanto non averti incontrato prima...mi iscrivo tra i tuoi lettori così magari non ti perdo di vista..a presto!!!

    RispondiElimina
  28. ehhh si.... è proprio un arte preparare il pane e voi della Regionale siete state bravissime!!!!complimenti

    RispondiElimina
  29. ah il pane se ci si pensa è proprio l'alimento di cui non si può fare a meno

    RispondiElimina
  30. troppo buono!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  31. Every weekend i used to pay a visit this website, for the reason that i wish for enjoyment, since this this website conations really fastidious funny data too.
    Also see my page - payday loans in 1 hour

    RispondiElimina
  32. I've been exploring for a bit for any high quality articles or blog posts on this sort of space . Exploring in Yahoo I at last stumbled upon this site. Reading this info So i'm glad to
    exhibit that I have a very excellent uncanny feeling I came upon exactly what I needed.
    I most definitely will make certain to don?t put out of your mind this
    site and give it a glance regularly.

    Feel free to surf to my web blog - view it now
    My web site: phone psychic readings

    RispondiElimina
  33. Hiya very cool web site!! Guy .. Excellent .. Superb .
    . I'll bookmark your website and take the feeds additionally? I am glad to find so many useful information right here in the submit, we'd like work
    out more strategies on this regard, thanks for sharing.
    . . . . .

    my web blog no fax payday loan

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...