domenica 4 settembre 2011

Fano e dintorni: liquore alle more



Potrei iniziare da lontano dicendo che le Marche sono tra le regioni italiane che hanno la possibilità di offrire una vasta varietà di ambienti e di territori. Si passa dalle altitudini montane alle coste sabbiose del litorale attraversando un dolce pendio collinare. Anche i colori variano: dall'azzurro del  mare, al verde dei pascoli, ai dorati vitigni, al bianco delle montagne innevate. Non dimentichiamo il colore giallo che predomina in estate con le piantagioni di grano, di sorgo, di granoturco e di girasoli. E' affascinante allontanarsi appena qualche chilometro dalla città e trovarsi subito in una realtà collinare dove sembra essere inghiottiti da una favola. E si! Questa è stata la mia sensazione mentre stavo fotografando un campo di girasoli. Maestosi, tutti in fila come grandi soldati e, come dice il nome, sempre rivolti verso il sole con il "capo" leggermente inclinato, quasi in segno di rispetto. Ad osservarli bene viene da pensare, anche in questa occasione, come la natura riesca sempre a realizzare dei veri capolavori: un robusto fusto adornato di grandi foglie cuoriformi sorregge un capolino di fiori gialli o marroni, circondato da una vera corona di petali gialli. Ad essere precisi i fiori esterni sono "i fiori dei petali" e sono sterili, mentre i fiori che riempono il capolino sono "i fiori del disco" e quando si maturano diventano semi, utilizzati in cucina. Da essi si ottengono diversi prodotti tra i quali l'olio, alcuni grassi vegetali solidi tipo la margarina, i saponi, le candele e dai residui si ricavano prodotti alimentari per il bestiame. E visto che parliamo di cucina ricordiamoci che i semi crudi possono essere utilizzati al naturale, tostati e salati. 
Ma torniamo al nostro campo di girasoli, perché a fare da cornice a questa meravigliosa cartolina c'è sempre una stradina sterrata attorniata da un cordolo di rovi pieni di more appena mature.
  


Direi fantastico! Voi cosa fareste al posto mio? E mentre pensate alla risposta io vi dico che mi sono messa a mangiare le more come facevo da bambina. Chi di noi non ha fatto scorpacciate di more appena raccolte lungo le stradine di campagna per poi tornare a casa con le braccia tutte graffiate, le labbra e le mani macchiate di viola e i semini tra i denti? E se si ha pazienza si può raccogliere anche qualche frutto da portare a casa per farne della buona confettura.




Ma in questa occasione vi voglio postare un sistema per conservare il raccolto ed ottenere un ottimo rosolio:
liquore alle more.



Ingredienti
1/2 litro di alcool a 95°
1/2 litro si acqua
gr.500 di more 
gr.500 di zucchero

Mettere le more in un vaso, versare l'alcool e lasciare macerare per circa 1 mese. Trascorso questo periodo, aggiungere uno sciroppo composto da acqua e zucchero bolliti insieme. Nel liquore si possono lasciare parte delle more che serviranno per decorare dolci o accompagnare macedonie o  gelati. Il liquore può essere bevuto subito, ma se invecchia migliora. Buon appetito! 


50 commenti:

  1. Ma che buono il rosolio di more, quest'anno purtroppo i nostri rovi erano molto secchi e non hanno avuto una bella produzione di more, per cui a parte qualcuna mangiata pizzicandola al volo, non siamo riusciti ad utilizzarli diversamente.
    Noi di solito lo facciamo e aspettiamo a berlo fino a Natale!

    RispondiElimina
  2. ciao carissima, tutto bene? quest'anno le more le ho fatte in vari modi, confettura, al vapore e con lo zucchero, ne avevo tante, ma al liquore non ho pensato...se ne trovo ancora magari lo faccio...baci

    RispondiElimina
  3. umm che buono.. copieremo la tua ricetta!! =D buona settimana cara! Valeria

    RispondiElimina
  4. se me ne versi un bicchierino lo bevo prima di andare al lavoro, così mi dò la carica giusta...tanto non devo guidare...

    RispondiElimina
  5. che buono!!!!!!
    il risultato è splendido....anche se io mi sarei spazzolata via tutte le more...;)))
    a presto,
    ciaooooooooooooooo

    RispondiElimina
  6. Stupendo il liquore alle more! Copierò la tua ricetta! Ciao

    RispondiElimina
  7. Bellissimo e chissà che profumo!
    Un saluto.

    RispondiElimina
  8. quante more hai preso,tantissime!il tuo liquore sa di natura,ne sono certa!

    RispondiElimina
  9. un liquore squisito e degli scatti fantastici, complimenti!

    RispondiElimina
  10. Mi piace molto l'idea di un liquore di more, e le more conservate dentro per metterle sul gelato!!!mmmmm, buonissimo! certo che fare 500g. di more ce ne vuole, ma se ce la faccio ci provo.
    Cari salutie buona settimana

    RispondiElimina
  11. me lo sogno davvero un rovo così carico! Qui anche quest'anno c'è stata "magra" di more e niente marmellata :( E' la prima volta che sento di un liquore alle more, dev'essere fantastico. Baci, buona giornata

    RispondiElimina
  12. E' un vero peccato che qui vicino a dove abito io cespugli di more siano così scarsi..ricordo bene quella volta che ne ho raccolto giusto un pugno e mi sono graffiata tutta..
    Prendo nota della ricetta... se le dovessi trovare al mercato preparerei volentieri questo liquore dal colore fantastico!
    Un bacione

    RispondiElimina
  13. ciao..che meraviglia questo cesto di more!!!!!!
    io le adoro ma qui son poche e davvero piccine.
    un bacio e grazie di essere passata

    RispondiElimina
  14. Grazie della visita e del commento al mio blog, come vedi ho risolto il problema dei commenti...e sono pure diventata tua follower! Complimenti per il tuo blog ricco di idee fantastiche! Buona giornata,Anna.

    RispondiElimina
  15. Anche io ne avevo così tante di more ma ero troppo indecisa se farci il liquore... la prossima volta seguirò questa ricetta!;)

    Vevi :)

    RispondiElimina
  16. non mi dipiacerebbe un sorsetto :) anche se sono astemia!!! :) baci

    RispondiElimina
  17. Ciao carissima!
    Belle foto, messaggio meraviglioso, grande ricetta, immagino il sapore del liquore, molto buono!
    Baci ....

    RispondiElimina
  18. Che brava ad accompagnare una piacevole ricetta con tanta sensibilità, quasi poesia e con delle immagini dai colori mozzafiato.
    Che bella la natura!
    Che bel post!

    RispondiElimina
  19. ciao Sabrina eccomi qui a ricambiare la visita e scopro un bellissimo blog complimenti davvero per splendide immagini con cui descrivi le ricette, si vede subito che sei una creativa!
    ......mi sono iscritta anche io tra i tuoi follower!
    un'abbraccio lilly

    RispondiElimina
  20. ah le more...che buone!è che dalle mie parti scarseggiano....quasi quasi faccio una capatina dalle tue parti ;-)

    RispondiElimina
  21. Che meraviglia quel bel cesto di more, quanto mi piacciono!!!! Complimenti cara Sabrina, un liquorino delizioso!

    RispondiElimina
  22. ciao,Sabrina,piacere di conoscerti!!!!amo molto le Marche e questa meravigliosa esposiione di more,mi rende molto felice..eheh adoro anche tutti i frutti di bosco!complimenti per questo liquore,dev'essere squisito e profumato e la presentazione è impeccabile!!grazie per la tua visita e a presto!!!felice giornata ;0))

    RispondiElimina
  23. Anzitutto,condivido l'apprezzamento per le Marche,ed in particolare per la provincia di
    Pesaro/Urbino.
    Quanto alle more,sono un bellissimo regalo della natura,non è necessario comprarle,sono buonissime,invitano a passeggiate in ambienti naturali.
    E poi si possono elaborare,e la tua utilizzazione in questo senso è decisamente invitante...

    RispondiElimina
  24. Non vedevo more così belle, da quando ero bambina e andavo a raccoglierle...

    RispondiElimina
  25. Sono golosissima di mora, in ogni versione! Scopro ora il tuo blog, complimenti: trasmette allegria e le ricette sono stuzzicanti e golose!
    Ciao

    RispondiElimina
  26. Le more? Tra le mie grandi passioni. Ma un liquore, temo, sara' altra cosa ...

    RispondiElimina
  27. Le tue more sono bellissime!! Mi segno la ricetta, vista che da qualche giorno sto "liquorando" a più non posso!!!

    RispondiElimina
  28. la tua zona la conosco poco ma me ne hanno sempre parlato bene, mi sa che devo venire per un giretto :)
    ottime le more, il liquore deve essere uno sballo :P

    RispondiElimina
  29. Ciao Sabrina,
    il tuo rosolio deve essere buonissimo!Una gita soddisfacente sotto tutti i punti di vista...natura, cibo, aria aperta
    ps. passa da me, c'è una piccola sorpresa che ti aspetta
    a presto
    Ale

    RispondiElimina
  30. interessante questo liquore, sarà sicuramente da provare , ciao

    RispondiElimina
  31. ciao, ho fatto un salto sul tuo blog ed è davvero interessantissimo!! Passerò spesso, Un abbraccio

    RispondiElimina
  32. Mi hai fatto tornare bambina.. che bei ricordi.. adesso mi capita raramente di trovare cespugli di more. L'idea del liquore mi sembra davvero interessante, e che bel colore!

    RispondiElimina
  33. Complimenti vivissimi per questo post...per i colori delle foto,per i girasoli e per le ...MORE!!!! QUANTO SONO BUONE!!!!!Hai proprio ragione tutti siamo stati tentati dalle more, sono la gioia di grandi e piccini...Buona domenica e buona vita!!!!

    RispondiElimina
  34. Ciao Sabrina. deve essere buonissimo come digestivo, buona settimana
    Tiziano

    RispondiElimina
  35. Deve essere una vera bontà !! Le foto poi sono bellissime ...brava !
    Ciao e buona serata

    RispondiElimina
  36. Che bel post! Anche a me piacciono tanto i girasoli, li trovo poetici.
    Le more mangiate così, in mezzo alla natura, valgono bene qualche graffio.
    Il liquore alle more dev'essere buonissimo!

    Baci e buona settimana :-)

    RispondiElimina
  37. Immagini stupende..e liquore favoloso..adoro le more!!!:-)
    Buona serata un bacio

    RispondiElimina
  38. volevo farlo anch'io ma non sono riuscita! Ho fatto solo la confettura con le more che ho raccolto! Comunque complimentoni! ciao

    RispondiElimina
  39. Ciao Sabrina, ho passato parte del servizio militare a Falconara, ma nessuno mi ha donato la ricetta del liquore alle more. Grazie per aver coperto questa mancanza e complimenti per le foto. Buona serata.

    RispondiElimina
  40. Il liquore alle more O.o Mai assaggiato, ma chissà che buono! Bellissime anche le foto, complimenti!

    RispondiElimina
  41. Ciao Sabrina grazie per averci fatto gustare con questo post i colori ed i sapori della natura.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  42. Ciao cara, come stai? Volevo dirti che oggi c'è una "puntata speciale" della Gara di Creatività, in quanto è stata proclamata la prima vincitrice di stagione :)
    Ti aspetto, se ti va...
    Baci

    p.s. io non sono un'appassionata di liquori...ma questo alle more sembra buono...;)

    RispondiElimina
  43. ..un rosolio con le more.. ma è mitico!!! che belle le more! ciao buona giornata!

    RispondiElimina
  44. io adoro le more
    ma dalle mie parti non si trovano facilmente
    complimenti per questa delizia
    a presto ciao

    RispondiElimina
  45. Hello! My first visit, will visit you again. Seriously, I thoroughly enjoyed your posts. Congrats for your work. If you wish to follow back that would be great I'm at http://nelsonsouzza.blogspot.com
    Thanks for sharing!

    RispondiElimina
  46. Che dire? Un post fantastico e un liquore che lo è altrettanto!! Ancora una volta mi hai fatto venire voglia di venirti a trovare, per vedere le bellezza naturali che ti circondano e che ben conosco (sono stata più volte nelle Marche :-)!
    Buon week-end, un abbraccio

    RispondiElimina
  47. Io avrei fatto la stessa cosa ^__^...o magari ne avrei raccolte un po' da portare a casa...ma sarebbero finite lungo il tragitto XD! Il liquore di more dev'essere spettacolare...e pure una bella alternativa ai soliti liquori per dolci ^__^! Ti seguo ;)
    Giuliana

    RispondiElimina
  48. adoro le Marche, ci vivrei se potessi trasferirmi.. ma un giorno, chissa!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...