venerdì 3 giugno 2011

Festa della Repubblica: risotto tricolore

Ho notato che siamo in tante ad avere gli stessi problemi con il blogger, quindi inizio a scrivere senza sapere se questo post verrà pubblicato. Comunque io ci provo, perché credo in questa iniziativa alla quale ho dato vita circa tre mesi fa e spero, come tutte voi, che i problemi si risolvano al più presto. Mi mancate! Ok! Torniamo ad oggi e a cosa avete fatto di bello. Scommetto che siete andate al mare o a fare una bella scampagnata o a qualche compleanno! Brave, avete fatto benissimo! Spero che tra le tante cose vi siate fermate un minutino a pensare ciò che significa festeggiare il 2 giugno. Va bene! Diamo una spolveratina ai nostri vecchi ricordi nozionistici di scuola tradizionalistica (parlo per me, che sono qualche anno più grande di molte di voi), quando ad ogni data veniva associato un evento. Penso che, da buone italiane, la risposta sia immediata, perché non sono ammessi errori: il 2 giugno si festeggia il giorno in cui il popolo italiano scelse la repubblica come sistema di governo. Sinceramente io credo che oggi abbia assunto un significato molto più profondo. Pensateci!? Ma, forse, questo non è il luogo più adatto. A distanza di 65 anni in tante città italiane si è svolta la consueta cerimonia commemorativa che ha il fine di mantenere vivo il ricordo dell'importanza del 2 giugno 1946, per noi popolo italiano. A Fano la cerimonia si è svolta nella zona Pincio, nel Piazzale di Porta Maggiore. Erano presenti i cittadini, i turisti, le Autorità Istituzionali locali, le Forze dell'Ordine, i rappresentanti delle Associazioni dei combattenti e la Banda Cittadina.


Il tutto si è svolto nella maniera classica e solenne: a dare il via è stato l'alzabandiera accompagnato dall'inno di Mameli a cui sono seguiti i vari interventi delle Autorità civili e militari; per poi concludere con le note del Concerto della Banda Musicale Città di Fano. Debbo ammette che questa importante ricorrenza suscita sempre tanti pensieri su ciò che è successo in passato, su quello che succede ora e che succederà in futuro. E come non festeggiare questo giorno se non con un bel risotto tricolore? 



Per la realizzazione ho usato come base il riso mentre i tre diversi colori sono stati ottenuti con ingredienti diversi: il verde con il kiwi, il bianco con la pera e il rosso con la fragola. Per sfumare il riso sono stati usati anche vini diversi: Verdicchio, Prosecco e Sangiovese. Ehi! Il menù prevede anche una variante: le nostre tagliatelle tricolore che sono, senza nessun dubbio, il piatto che meglio rappresenta questa giornata. Buon appetito!

13 commenti:

  1. Sicuramente buonissimo il tris di riso, intrigante con quei ingredienti...ciao e buon we.

    RispondiElimina
  2. buono il tris di riso!perfetto

    RispondiElimina
  3. che belli, davvero molto belli questi colori della bandiera....

    RispondiElimina
  4. Ma che bello..tutto tricolore..bravissima Cara!!!;-))
    Un abbraccio a presto**

    RispondiElimina
  5. Sono rimasta abbagliata dalle tagliatelle... complimenti! A presto

    RispondiElimina
  6. Ma che meraviglia !!!
    Bravissima , buona serata

    RispondiElimina
  7. ciao e grazie per essere passata dal mio blog

    RispondiElimina
  8. Grazie mille per le belle parole che ci hai riservato, il tuo blog non è decisamente da meno ;)
    Complimenti!

    Francesca & Pietro di SingerFood & Chiccherie

    RispondiElimina
  9. Ciao Sabrina,
    è un piacere anche per me conoscerti!!!
    Condivido il tuo bellissimo pensiero sulla giornata del 2 Giugno ... anche perchè lo vivo pienamente essendo anche il giorno del mio compleanno ;)
    Sono felice che tu sia passata dal mio blog e sarà per me sicuramente un gran piacere ricevere la tua visita ogni volta che vorrai...
    Ho visitato il tuo blog e lo trovo molto interessante complimenti davvero!!! Tornerò anch'io presto a curiosare ... sono sempre alla ricerca di ricette sfiziose!!! Un abbraccio Antonella ^__^

    RispondiElimina
  10. Ciao Sabrina, grazie per essere passata nel mio blog!! vedo che sei una brava cuoca... behhh, allora avrò molto da imparare dalle tue ricette!!
    a presto!!

    RispondiElimina
  11. e brava Sabrina! che buon gusto che hai nel presentare le cose..
    buona domenica
    Anna Maria

    RispondiElimina
  12. Ma ciao! Che bello!!! Un'altra marchigiana!!! ^____^

    Bè, a dire il vero io sono Ferrarese ma vivo nelle Marche da così tanti anni ormai che comincio a sentirmi davvero parte di questo bellissimo territorio :*)

    I risottini sono spettacolari e pure le tagliatelle! :P****

    Noi il 2 giugno ce ne siamo andati a pranzo al ristorante... :DDD

    Un carissimo saluto e a presto!

    RispondiElimina
  13. Carissima,

    Un post bellissimo, dobbiamo saper parlare anche di noi, delle nostre emozioni, oltre che delle nostre passioni.
    Dobbiamo continuare su questa strada. Un altro dovere ci attende nei prossimi giorni. Abbiamo l'occasione di lasciare un mondo migliore per i nostri figli e per i nostri nipoti.
    Non dobbiamo perderla, questa occasione.

    a presto

    sergio

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...